Il Mio Calendario 2018


Arriva dicembre, e come ogni anno realizzo il mio calendario.
Seleziono così le dodici fotografie, scattate nell'arco di un anno solare, a cui sono più legato.
Sono immagini della natura, il più possibile incontaminata, a carattere paesaggistico. Quest'anno sono presenti anche alcune macro-fotografie a carattere floreale.
Una piccola realizzazione artigianale dove ogni fotografia é pertinente al mese del calendario.
Nei datari sono annotate anche le fasi lunari, per un contatto ancora più stretto con gli elementi naturali, nonchè gli equinozi ed i solstizi.
In alcune pagine, sono presenti anche dei richiami (link), in forma di qrcode (leggibili con smartphone), a dei reportages già presenti in questo sito per potere approfondire con ulteriori foto e testi descrittivi l'argomento trattato dalla fotografia.
La grafica volutamente minimalista, mette in evidenza le fotografie, pur lasciando una buona visibilità al datario.
In copertina, oltre alle miniature delle pagine, un qrcode dei miei recapiti e contatti (formato vcard) per una rapida acquisizione in rubrica.
Ecco in anteprima le pagine di questa realizzazione.
Inoltre vorrei specificare ogni ripresa fotografica é stata eseguita nel territorio di San Bartolomeo in Galdo BN Italy ed in particolare al Bosco Montauro, Monte Taglianaso, Vallone Muccillo, Fiume Fortore.

I mesi
Qualche dettaglio sulle riprese fotografiche presenti nella pubblicazione.
Gennaio: sulla cima di Monte Taglianaso, una schiarita dopo la nevicata.
Febbraio: lo stagno adiacente al Bosco Montauro, è completamente ghiacciato.
Marzo: lo zafferano di Imperati, Crocus imperati Ten. , specie dedicata a Ferrante Imperato (1550-1631) illustre naturalista e farmacista napoletano.
Aprile: lo stagno adiacente al Bosco Montauro, a primavera cominciano a crescere i generi Juncus e Typha.
Maggio: la Rosa canina L. , specie che presenta fiori dal genoma "primordiale" e capostipide di tutte le rose.
Giugno: il giaggiolo susinario, Iris graminea L. , qui ripreso con un importante impollinatore, il bombo.
Luglio: tramonto al Fiume Fortore ancora carico di acqua, nei pressi del Passo Castelvetere. Sullo sfondo il Toppo Rosso.
Agosto: lo stagno adiacente al Bosco Montauro, i generi Juncus e Typha in piena vegetazione occupano ormai una larga parte della sua superficie.
Settembre: spettacolare fioritura a tappeto per il ciclamino, Cyclamen hederifolium Aiton, al Bosco Montauro.
Ottobre: il Vallone Muccillo, ormai al suo limite nord, si immette nel torrente La Catola.
Novembre: il faggio occidentale, Fagus sylvatica L. , presente anche in piccole faggete al Bosco Montauro.
Dicembre: il Bosco Montauro in una cupa giornata di Dicembre, mese in cui vi è il solstizio di inverno, il giorno più corto dell'anno.

Date
Finito di stampare in proprio il 30 Dicembre 2017.



© Copyright 2010~2017, all rights reserved

loading