Lo Stagno

Quando la Natura si riprende i propri spazi
Ai margini del Bosco Montauro, sul lato sud, si trova uno stagno. Si tratta di un invaso artificiale realizzato in terra battuta, circa cinquanta anni fa. Ormai da tempo in disuso, le strutture in cemento armato e gli argini in terra battuta sono stati completamente colonizzati dalle specie animali e vegetali specializzate a questo habitat, posto tra la terra e l'acqua. Quello che era cemento e terra arsa dal sole, oggi è un rigoglioso habitat stagno.
Cenni sull'habitat stagno
L'habitat stagno è descritto in zone, a seconda del tipo di piante che vi si possono trovare, dal centro verso la riva. Una zona di acque profonde (fino a 2m) dove vivono le specie idrofite, piante che hanno fusti e foglie sommersi, i cui fiori possono essere anch'essi sommersi oppure emergere dall'acqua. Nella zona intermedia di acque meno profonde, che toccano le rive, si possono trovare le specie elofite, piante che emergono dall'acqua con fusti, foglie e fiori, ma con radici sommerse. Infine la zona dove vivono le piante terrestri, dette igrofile, le cui radici sono legate a suoli impregnati d'acqua.
Il reportage
Durante le numerose escursioni allo stagno, ho collezionato immagini delle specie animali e vegetali che lo abitano e lo circondano. Quese fotografie vogliono rendere una idea del luogo e rappresentano una minima parte delle decine di differenti specie (animali e vegetali) che vi si possono trovare, arrivate lì da chissà dove, per riprendersi i propri spazi.
Date
Queste riprese fotografiche sono state realizzate da Aprile 2016 a Marzo 2017.



© Copyright 2017, all rights reserved

1 / 18 enlarge slideshow
Options
Arrivo allo stagno da sud.
2 / 18 enlarge slideshow
Options
Un salice ed il Tamarix gallica L. in fiore.
3 / 18 enlarge slideshow
Options
Una Sympetrum sanguineum Mϋller in agguato.
4 / 18 enlarge slideshow
Options
Il Juncus conglomeratus L.
5 / 18 enlarge slideshow
Options
L'orchidea Ophrys incubacea Bianca ex Tod., specie protetta.
La lista completa delle Orchidee spontanee del Bosco Montauro la puoi trovare in questo reportage.
6 / 18 enlarge slideshow
Options
L'orchidea Anacamptis pyramidalis subsp. serotina Presser, specie protetta.
La lista completa delle Orchidee spontanee del Bosco Montauro la puoi trovare in questo reportage.
7 / 18 enlarge slideshow
Options
La Bellardia trixago (L.) All.
8 / 18 enlarge slideshow
Options
Anax imperator Leach.
9 / 18 enlarge slideshow
Options
La Typha latifolia L., specie protetta.
10 / 18 enlarge slideshow
Options
Cirsium tenoreanum Petr., cardo di Tenore.
11 / 18 enlarge slideshow
Options
La Libellula fulva Müller .
12 / 18 enlarge slideshow
Options
Raduno di rondini prima della migrazione.
13 / 18 enlarge slideshow
Options
Che dire...
14 / 18 enlarge slideshow
Options
In primo piano il Dipsacus fullonum L.
15 / 18 enlarge slideshow
Options
Temporale.
16 / 18 enlarge slideshow
Options
La superficie ghiacciata, gennaio 2017.
17 / 18 enlarge slideshow
Options
La superficie ghiacciata, gennaio 2017.
18 / 18 enlarge slideshow
Options
Salix sp. L. var. ibrido naturale, gennaio 2017.
loading